Logo Mythos

Enogastronomia

Meraviglie culinarie della Valle d'Aosta, tra lardo e vini

A soli 7 minuti di distanza in auto da Bard si trova Arnad, paese conosciuto per il Lardo d’Arnad: gustoso e profumato salume DOP. Il Lardo d’Arnad si ottiene dalla lavorazione della schiena del maiale, sgrassata e squadrata, e dalla maturazione in antichi recipienti in legno di castagno o di rovere. All’interno di essi, agli strati di lardo sovrapposti, si alterna una miscela di sale, acqua, spezie ed erbe aromatiche di montagna. Il lardo viene poi lasciato a stagionare per almeno tre mesi.

I versanti soleggiati della Bassa Valle d’Aosta sono da sempre ambienti perfetti per la coltivazione della vite, per questo a Donnas, paese confinante a Bard, si possono ammirare paesaggi terrazzati con vigneti e si può percorrere la Strada dei Vigneti fino a raggiungere il borgo di Donnas. Durante la passeggiata si possono notare le topie (pergole) che sorreggono le viti e i barmet (cantine ricavate sotto un grosso masso).

A Donnas si coltivano uve di Nebbiolo, Freysa e Neyret che vengono unite per realizzare il Vallée d’Aoste Donnas Doc, primo vino della regione ad essere diventato DOC.